Guida al Referendum del 12 e 13 giugno 2011: Acqua, Nucleare, Legittimo impedimento

Il referendum: cosa si vota?

Informazioni generali sul referendum

Il referendum di giugno 2011 pone quattro quesiti su tre argomenti: acqua pubblica, ritorno al nucleare e legittimo impedimento ai processi.

Questa pagina riporta il testo integrale dei quesiti del referendum, e delle brevi spiegazioni sul senso e sulle finalità di ciascun quesito.

Ecco le informazioni essenziali per esercitare correttamente il proprio diritto al voto:

  • Data del referendum: si vota Domenica 12 giugno (orari: dalle 8.00 alle 22.00) e Lunedì 13 giugno 2011 (dalle ore 7.00 alle 15.00).
  • Essendo un referendum abrogativo, gli elettori votano Sì se vogliono abrogare (cancellare) le leggi indicate nei quesiti referendari.
  • Raggiungere il Quorum è necessario per rendere efficace la consultazione: se vota almeno il 50% degli aventi diritto, il referendum è valido.
  • Se non viene raggiunto il Quorum, oppure se vince il No, il referendum non ha effetto e le leggi rimangono in vigore.

Inoltra questa pagina via email Versione stampabile

I temi del referendum

Acqua pubblica

1° quesito: Privatizzazione dell'acqua pubblica

Modalità di affidamento e gestione dei servizi pubblici di rilevanza economica. Abrogazione

« Volete voi che sia abrogato l'art. 23 bis (Servizi pubblici locali di rilevanza economica) del decreto legge 25 giugno 2008 n.112 "Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria" convertito, con modificazioni, in legge 6 agosto 2008, n.133, come modificato dall'art.30, comma 26 della legge 23 luglio 2009, n.99 recante "Disposizioni per lo sviluppo e l'internazionalizzazione delle imprese, nonché in materia di energia" e dall'art.15 del decreto legge 25 settembre 2009, n.135, recante "Disposizioni urgenti per l'attuazione di obblighi comunitari e per l'esecuzione di sentenze della corte di giustizia della Comunità europea" convertito, con modificazioni, in legge 20 novembre 2009, n.166, nel testo risultante a seguito della sentenza n.325 del 2010 della Corte costituzionale? »

Votare Sì sulla scheda rossa se si vuole evitare la privatizzazione dell'acqua pubblica.

Votare No sulla scheda rossa se si vuole consentire una ulteriore privatizzazione dell'acqua.

Le leggi da abrogare prevedono che le 64 ATO (su 92) la cui gestione è ancora pubblica al 100%, a dicembre 2011 debbano: o cessare l'attività; o trasformarsi in società miste col 40% di capitale privato (scelto tramite gara).
Le società che già sono a capitale misto pubblico-privato e quotate in Borsa, dovranno ridurre la quota di capitale pubblico al 40% entro giugno 2013 e poi al 30% entro dicembre 2015.

2° Quesito: Profitti garantiti per le società idriche

Determinazione della tariffa del servizio idrico integrato in base all'adeguata remunerazione del capitale investito. Abrogazione parziale di norma

« Volete voi che sia abrogato il comma 1, dell'art. 154 (Tariffa del servizio idrico integrato) del Decreto Legislativo n. 152 del 3 aprile 2006 “Norme in materia ambientale”, limitatamente alla seguente parte: “dell'adeguatezza della remunerazione del capitale investito? »

Votare Sì sulla scheda gialla se si vuole negare ai gestori del servizio idrico la possibilità di ricavare profitti dalla gestione.

Votare No sulla scheda gialla se si ritiene che i gestori del servizio idrico debbano poter lucrare sulle bollette.

Il comma da abrogare riguarda la possibilità per il gestore di ottenere un guadagno aumentando le bollette fino al 7% (senza che il ricavato debba essere reinvestito per migliorare il servizio pubblico).

Nucleare

3° Quesito: Centrali nucleari in Italia

Abrogazione delle nuove norme che consentono la produzione nel territorio nazionale di energia elettrica nucleare

« Volete che siano abrogati i commi 1 e 8 dell'articolo 5 del decreto legge 31/03/2011 n. 34 convertito con modificazioni dalla legge 26/05/2011 n.75 ? »

Votare Sì sulla scheda grigia se si vuole impedire la costruzione di nuove centrali nucleari in Italia.

Votare No sulla scheda grigia se si desidera che vengano costruite delle centrali nucleari in Italia.

Legittimo impedimento

4° Quesito: legittimo impedimento ai processi del Premier

Abrogazione di norme della legge 7 aprile 2010, n. 51, in materia di legittimo impedimento del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei Ministri a comparire in udienza penale, quale risultante a seguito della sentenza n. 23 del 2011 della Corte costituzionale

« Volete Voi che siano abrogati l'articolo 1, commi 1, 2, 3, 5, 6 nonché l'articolo 1 della legge 7 aprile 2010 numero 51 recante «disposizioni in materia di impedimento a comparire in udienza? »

Votare Sì sulla scheda verde se si vuole impedire al Presidente del Consiglio ed ai Ministri di addurre il "legittimo impedimento" come giustificazione per non comparire nei processi.

Votare No sulla scheda verde se si intende consentire al Presidente del Consiglio ed ai Ministri di giustificare la propria assenza ai processi con il "legittimo impedimento".

Rimborso del biglietto treno / aereo

Gli elettori fuori sede, che si trovano cioè in un comune diverso da quello in cui devono votare, hanno diritto ad uno sconto (del 60% su treni e traghetti, e del 40% sui voli) se utilizzano questi mezzi per recarsi alle urne.

Per ottenere lo sconto, è necessario esibire un documento di identità e la tessera elettorale al momento dell'acquisto del biglietto. L'importo massimo rimborsabile è di 40 € per il viaggio A/R verso il proprio comune di residenza.

Siti ufficiali, informazioni e promotori

Inoltra questa pagina via email Versione stampabile

E Tu, andrai a Votare al Referendum? Clicca +1:

Link a questa pagina: http://www.la-cronaca.it/referendum/

 


Facebook Twitter RSS Preferiti
La Cronaca - Chi Siamo - Temi caldi - Mappa del sito - Contatti - Comunicati Stampa - Disclaimer - Privacy Livescore.in
-->